Estate sommersa dalla pioggia

Ulla Hahn

Ulla Hahn

Quest’estate vedo proprio
la pioggia cadere
dal cielo e diluviare su
alberi, felci muschio sul guscio della
chiocciola fino all’interno della terra.
Botton d’oro, gladioli, calte
si gonfiano sui rivi ramificati
e gli stagni. Ovunque fiumi e
correnti premono contro le rive
e straripano.
Dopo tanti anni i tetti dei sobborghi
si rincorrono nel rosso degli embrici. I
galletti segnavento innestano le ali sì che
le gocce sprizzano come esse sanno sprizzare.
Nessun confronto con i diamanti.
Tutti i prati verdi d’erba. I corvi nero
corvino. Rose rosse. Tutto come si conviene.
Come ogni cosa deve essere. Le rondini
con le loro scorpacciate di zanzare a bassa
quota rischiano di scoppiare di felicità.

Ulla Hahn. La riconquista dell’amore
a cura di Gio Batta bucciol