Stellina

Thich Nhat Hanh

 

Thich Nhat Hanh

 

Dove sei stata, piccola stella?
Ti ho cercata dappertutto,
Fuori dalla mia finestra, tra le nuvole scure.
Dove sei stata?
Mi sento così smarrito
Come un uccellino sperduto su un’isola nebbiosa.
Piove da molte notti.
La città è così fredda e deserta.
Nella tarda notte sul marciapiede
Vedo le sagome di forme solitarie e bagnate.
Mentre riposo la testa su una pila di libri
Come i poeti antichi,
Ho tentato di evocare la tua immagine.
Dal profondo della mia consapevolezza
Mentre la pioggia e il vento continuano ad infuriare.
Stasera mentre mi chino sulla scrivania,
Con la testa stretta tra le mani,
Non riesco a immaginare che il vento
Abbia portato via tutte le nuvole.
Il cielo è limpido.
La pioggia ha smesso di desiderare il tuo richiamo.
E ora sono sorpreso di vedere che sei lì
Attraverso la finestra.
Sei ritornata.
Cara piccola stella,
Sei passata attraverso tali tempeste, pioggia e vento.
Dove sei andata?
Per quanto tempo e in quale strana terra
Hai pianto?
Sei tornata.
I tuoi occhi sono ancora smarriti per la sorpresa
Mentre mi osservi attraverso la finestra.
Dove sei stata in questi giorni di tempesta?
Il tuo piccolo corpo maltrattato da innumerevoli venti
Rabbrividisce ancora di freddo.
Mentre riposi tranquilla sul fondo di una coppa di cristallo,
Con le lacrime agli occhi, ricordi.
“Oggi il Regno dei Cieli ha dato
Una grande festa con migliaia di stelle.
Il cielo è limpido e
Tutte le nuvole si sono dissolte.
Sono salita su fino a quel regno
E mi sono inginocchiata per il nostro paese e ho pregato
Che l’angoscia, le uccisioni,
I disastri delle inondazioni, del fuoco e della crudeltà
Terminassero nel nostro povero paese”.
La tua voce ha raggiunto milioni di stelle
Che hanno trasformato tutto in splendide lacrime
Tremolanti nell’aria.
Ringrazio profondamente diecimila piccole stelle
La cui fede è forte come il diamante.
Siete come fiori in boccio,
Che scintillano simili a brillanti nell’ampio regno della coscienza.
Mia stellina, sei tornata a casa.
Con le lacrime agli occhi,
Ti chiamo per nome.
E sento calore nel mio cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.