Archivi tag: Avellino

Il mondo è qui dove siamo

Franco Arminio

Franco Arminio

Il mondo è qui dove siamo
non un centimetro dietro
non un centimetro avanti.
oggi se fossi finito all’obitorio
avrei avuto il cuore fermo
e occhi senza sangue.
concediamoci
la gioia di soffrire
di metterci il cappotto
di accendere una lampadina.
il lamento è il nemico che ci ha invaso
la scontentezza è lo strozzino
che si è seduto a capotavola.
non lasciamoci ingannare dagli infelici.
una mezz’ora di questo freddo
e di questa amarezza
vale più dei loro affari.
non devi più nasconderlo
il miracolo della mia salute
e voi non nascondete il vostro.
Franco Arminio (Bisaccia, 1960), da Stato in luogo (Transeuropa, 2012)

(missioni)

Francesco Maria Tipaldi

Francesco Maria Tipaldi

I lama sputano anche quando nessuno li vede, neanche un
altro lama.
Posso giurare di aver visto pisciare un uomo senza testa.
Posso giurare di aver visto un ginecologo scimmia
lanciare
una specie di missile dentro una donna.
Pianifichiamo di esportare la vita, ma in realtà è la morte
(non dite che è lo stesso).
I batteri più esperti sono abbastanza uomini per diventarlo.
Gli ufo esistono e somigliano a dei lama.
Gli ufo sono più soggetti ad infezioni fungine.
Su alcuni pianeti non ci sono le donne.
La diarrea ti coglie sempre impreparato, potresti negarlo?
Gli astronauti urinano in sacchette disgustose e pure sono
eroi.
Se non ci fosse l’uomo ad osservarlo l’universo nemmeno
esisterebbe;
noi sappiamo
che questa è una storia falsa.
Se un giorno ti diranno che non esisti
la donna che ti ha spezzato il cuore sarà comunque esistita.
Se una cosa è vera è che nessuno si libera di niente.
Un animale sconvolto può diventare un altro animale.
Un animale responsabile non è un animale.
I pinguini hanno troppi comportamenti che non vanno bene.
Bisogna dare parola ai pinguini, ma a un certo punto basta.
Se il silenzio è grande, una zanzara ègrossa come una stanza.
La notte ama arrivare di notte, ma arriva anche di giorno.
Klimt non ha mai disegnato cipolle, ma poteva farlo
poteva farlo?
Le donne hanno causato la scrittura di un sacco di poesie, i
lama mai.
Francesco Maria Tipaldi (Nocera Inferiore, 1986), da Nuova Poesia Extraterrestre (Carteggi Letterari, 2016)