non si sapeva dove andare

Serena Dibiase

Serena Dibiase

non si sapeva dove andare dai bar di provincia impazzivamo di noia
quella volta che dopo pranzo corsi via di casa oltre il campo
per vederci o inventarci un tempo solo nostro
che sedute strette sulla collinetta ci siamo ubriacate col vino di papà
che tenevi nello zaino e ridevi strana ho una sorpresa per noi
sentivamo l’alito dell’erba scura il pugno fedele al collo
e la mia mano a raccogliere la tua che a bere viene così
ciò che dimentichiamo e ricordiamo
appena le quattro di pomeriggio appena quindici anni
mi piacerebbe calarmi dietro una siepe con te
e pisciare via il vino di risate
mi piacerebbe avere un fiuto da cane per trovarti o per la vita
(da Nelle vene, Manni ed., ’09)