Semaforo

Romano Battaglia

Romano Battaglia

Mi sono fermato a un semaforo
la pioggia gelida tagliava l’aria
un povero aveva freddo e accendeva
fiammiferi per scaldarsi.
La gente passava, ma non aveva sguardi per lui
andavano tutti alla festa mascherata.
Si affacciavano pierrot dal viso bianchissimo
belle ragazze con le ali di carta
la musica a tutto volume
e l’indifferenza totale
per il mondo.
Il povero continuava ad accendere i fiammiferi
loro non se n’erano accorti.
Quando l’hanno visto hanno riso.