Indulentia per Maria

Paolo Steffan

 

Paolo Steffan

 

Da latitudini alpine noi pochi
di molti vi chiediamo:
se non perdóno, ch’esso sia odio vero
A chi per bassi fini d’indelebile
colpa satura l’anima
greve e grigia d’un popolo che dentro
il segreto dell’urna
lorda le sue mani di sangui lontani, umani
E di fiamme notturne più mai riarda
la soglia querula di mare nostrum

Lascia un commento