Come un miracolo

Mila Kacic

 

Mila Kacic

 

È come un miracolo il contatto di due pelli,
la percezione di un profumo
che è anche il tuo profumo,
lo aspiri con le narici dilatate
per non scordarlo mai più.
È come un miracolo la mano che
scivola carezzevole sulla tua spalla,
sui seni
che non sono altro
che attesa.
Una mano che si fa strada
oltre il ventre, là
dove può andare solo chi
è il tuo uomo,
da sempre una parte di te
che vuole solo visitare i suoi paesaggi.
Il contatto di due pelli
è come una unione,
è desiderio
ed è appagamento.
Ma peggio della morte
è quando nessuno più
ti tocca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.