con le spazzole e gli elastici

Martina Campi

Martina Campi

Con le spazzole e gli elastici
fa le cinque del giorno
dimenticanza, se mai,
lo sparpagliato ventaglio
del compensato
passare nel buio per caso
occasione per tenersi stretti
alla distrazione
o
divenire invece
visibili
per scelta di forma.
Sovversione
di spigoli e oggetti
sui rimorsi
scorrevoli
delle ore.
(da 2.22 (Manuale d’estinzione) – inedito, finalista premio Montano 2014)