scrittura disobbediente

Maria Attanasio

Maria Attanasio

Nella campagna a cotone e tabacco
del cinquanta risuonò
lo zoccolo di mulo di una scrittura
disobbediente la lumaca perse
il suo tracciato la gazza fu serpente
tra i segni della grammatica sconnessa
rigurgiti d’acqua affondamenti
-gebbia lippusa
dove vacilla il piede a sette anni.
da IL ROSSO E NERO VERSO
(ed. Il Faggio, Milano 2007)