dapprima l’occhio poi…

Maria Attanasio

Maria Attanasio

Dapprima l’occhio poi l’orecchio
felpato -le dita si allungarono
il corpo si dischiuse a serpentina
in zampette d’insetti in labbra asinine-
si rimpicciolì, rinsecchì, sparì.
Già polvere già cassettina.
da DI DETTAGLI E DETRITI
(Almanacco dello Specchio, Mondadori, 2010)

(In memoria di Celeste C.: che è stata ed è.)