oltre la notte non hai forbici per tagliare

Lamberto Donegà

VII
Oltre la notte non hai forbici per tagliare
l’inverno negli occhi pallidi di Eco .Triste ,
vivi vicino alla sua ombra allontanando
il confine degli amati.
Rivivi i colpi di una infinita sbornia
sparsi nelle sue parole
vicine agli anni sempre possibili
raccolti in una idea semplice .
C’era un tempo una tua stagione felice ,
adolescente vivevi in una metafora viva
con una superba grammatica di pensieri ,
metodica fino a sciogliere ogni inganno
La solitudine non ti esclamava al posto del nome ,
l’ essere stato allontanato da un padre
e cercare un incontro felice
senza garze e bende o bugie .