Genesi di una poesia

Konstantinos Kavafis

Konstantinos Kavafis

Una notte, che bella la luce della luna
nella mia stanza si versava– la fantasia qualcosa
prendendo dalla vita: assai poca cosa,
una lontana scena, un piacere lontano,
una visione propria mi portò dalla carne,
una propria visione in un letto d’amore…
(1922)
Traduzione di
Renata Lavagnini

Poesia n. 288 Dicembre 2013
Costantino Kavafis. Le poesie incompiute
a cura di Renata Lavagnini
Fondazione Poesia Onlus 2013