Il volto temporaneo

Imtiaz Dharker

Imtiaz Dharker

Disegno il tuo volto sulla vasta sabbia
di prima mattina, quando i granchietti
corrono e si nascondono nei buchi
che ho creato per i tuoi occhi.

Vado via. Durante il giorno
le persone vanno e vengono, non conoscendo
che loro stesse, il sole sulle spalle,
il sale, i pesci, le reti. Ti calpestano via

i lineamenti, ti camminano sulla bocca,
lasciano orme sui tuoi occhi.
Questo ti rende reale, sbuccia
la tua assenza, fa sì che la tua immagine si sani

come pelle provvisoria. Imparo
ad amare quello che va cancellato,
quello che non mi è concesso mantenere,
la sabbia che scorre sotto i miei piedi che corrono.