La felicità (al marito di una mia amica)

Ilaria Grasso

 

Ilaria Grasso

 

Se solo l’avesse conosciuta prima di te
non penserebbe di certo che sia davvero
tuo il merito di farle tremare il petto.
Non penserebbe che l’aridità che l’asseta
abbia fine solo con la fresca tua saliva.
Non penserebbe che a tenere fermi
i suoi pensieri inquieti siano solo
le tue tenere mani tra le tempie.
Non penserebbe che a toglierle il velo
che da sempre le copre la lingua
siano le tue dita, così da gustarla finalmente
(la vita)
E così alla fine la convinco
che non sei solo tu a dargliela
(la felicità, questo le dico…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.