La luce del giorno

Giustina Menegazzi

Alba di un nuovo giorno,
nastri di nuvole
rincorrono
nebbie di pure immaginazioni.
Nei giardini ancora incolori
neri merli
dal becco giallo
saltellano clandestini.
Vola intanto il tempo,
vola indifferente,
prima di ogni nascita.
Settimane, mesi, anni
nella solitudine
senza esaudire i desideri
lasciando nel deserto i sogni.