il freddo arrotola la sera

Giuseppe Condorelli

Giuseppe Condorelli

Il freddo arrotola la sera.
E’ l’erosione del giorno
compiuta nella tua voce:
la città silenziosa come
un fossile antichissimo
un coagulo orizzontale
di luci e silenzio.
Fuori infuria il buio.
Lo tengo nelle mie pupille
cosicché i tuoi occhi
non soffrano la notte
e il tuo sonno
non si spezzi.
Da:Desinenza in nero(inedita)