Ghost-writer

Franco Marcoaldi

Franco Marcoaldi

Se suggerendo ritrovai la voce
ora scrivendo non conosco pace –
creatura d’increato che traluce
soltanto se la voce (sua) si tace.
Ombra di falso che si stende
e giace, e s’imbelletta
e quel che è peggio piace.
Voce di capra, voce di cornacchia:
è propria d’animale la voce
senza macchia. Ma quello di natura
è tempo andato, ed al suggeritore
in buca – defunto l’animale –
rimane un compito soltanto:
trovar chi faccia al meglio il verso
del creato.