III – LA SIRENA-INFANZIA

Francesco Dalessandro

Francesco Dalessandro

*
la disperata mente se dispera
di sé affida idee e altri affetti
al cuore che li rianimi e le inerti
ragioni ne ravvivi come cera
e cenere del mondo perché certi
giorni quando più forte l’afferra
il desiderio e l’ansia si rivela
compagna del dolore benché resti
vigile quanto più l’amore esalta
la volontà di sofferenza il fiato
le manca,
————
però tenera si scalda
tanto è innamorata quando guarda
indietro al tempo che se n’è andato
e tratta le ombre come cosa salda