Il mio cuore, cioé la mia testa

Fernando Pessoa

 

Fernando Pessoa

 

Il mio cuore, cioè la mia testa
che nel cuore si fa sentire,
batte spaventato, in fretta, a fatica.
Sento che sento in fretta, e invano.

Lo so: tenerezza per ciò che non è stato,
nostalgia di un futuro che non verrà:
lui batte per questo, e sente male
nella testa, dove è il suo vero essere,

Perchè negare la verità?
Se è la testa che sente, il pensare
sarà il sentimento
che mi può liberare dal sentire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.