Campane a morto

Fernando Pessoa

 

Fernando Pessoa

 

Presi il mio cuore
e lo posi nella mia mano

lo guardai come chi guarda
grani di sabbia o un a foglia

Lo guardai pavido e assorto
come chi sa d’esser morto;

con l’anima solo commossa
del sogno e poco della vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.