Impetuoso il tuo corpo è come un fiume

Eugenio De Andrade

 

Eugenio De Andrade

 

Impetuoso, il tuo corpo è come un fiume
in cui il mio si perde.
Se ascolto, sento solo il tuo rumore.
Di me, neanche il segno più breve.
Immagine dei gesti che tracciai,
irrompe puro e completo.
Per questo, fiume fu il nome che gli diedi.
E in esso il cielo diventa più vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.