Reliquia

Else Lasker-Schüler

Else Lasker-Schüler

Brucia una stella a festa…
Un angelo l’ha accesa per me.
Non ho mai visto la nostra santa città nel Signore,
Mi chiamava spesso nel sogno del vento.
Io sono morta, i miei occhi brillano lontano,
Il mio corpo crolla e la mia anima sbocca
Nelle lacrime del mio orfanello,
Di nuovo seminata nel suo tenero centro.