Stetson

Elena Cattaneo

 

Elena Cattaneo

 

L’aria è acacia,
è la perdita volontaria
del senso aggiunto.
Mi eri fratello
gemmato a grappolo, mio
e poi figlio, abbandonato,
mai amante.
L’aria è acacia
con profumo bianco di sudario
tra ombrelli vegetali
che parlano-parlano-parlano
al vento
e tu non capisci
fluttui, ti dissolvi
inseguendo cappelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.