E’ prima di conoscerla che la morte ci muta – Odisseas Elitis

Daniela Attanasio

Daniela Attanasio

2
Ci sono più vivi che morti
nel registro del tuo giardino
sono forme erette, li chiami: gli agapànto del giorno
ma sei al margine dell’aiuola, non c’è quasi più terra.
Ancora un’alba rosata
ancora un giro nel motore della piazza che si sostiene a fatica
sul peso dei suoi luridi portici
e poi comincerà la conta di chi non appartiene più alla vita
dirai, senza sapere a chi -ridammeli indietro, non li trattenere
così attoniti e muti
sarà definitivo più della morte
e più lento
come sfogliarsi un po’ alla volta
scuoiarsi
arrivare all’osso della pena per troppa mancanza.
DI QUESTO MONDO
Nino Aragno Editore, 2013