Del mio e dell’altrui amore

Daniela Attanasio

Daniela Attanasio

Da tempo volevo tornare a scrivere dell’amore. L’ultima volta fu agli inizi della primavera quando le mie parole erano in perfetta sintonia con il clima, con la stagione e il mio punto debole si era di nuovo, inaspettatamente infiammato. Ora riprendo nel silenzio dell’autunno e sono più sensibile a un lento ragionare dentro di me, fatto di voci che si sovrappongono fino a dissolversi in un’unica voce che guida la mia mano.
……
Il nuovo amore non si presentò con un urlo improvviso nelle orecchie,
non si accese al primo sguardo. No, non l’ho sentito
passare veloce sopra le mie spalle. Questa volta l’amore
già da tempo c’era,
aveva occhi, voce e corpo ma non esisteva.
Affiorò lento da un luogo della mente,
era già scritto nella mia memoria
aveva occhi, voce e corpo ma non rispondeva …
DEL MIO E DELL’ALTRUI AMORE
Empirìa, 2005