Cara poesia, se tu vuoi venire vieni

Claudio Damiani

Claudio Damiani

Cara poesia, se tu vuoi venire vieni,

se non vuoi venire non vieni,


fa’ come fossi a casa tua,


con me devi fare così;


solo, non posso io non venire qui


monte, e non posso non ammirare le tue spalle


e non posso non respirare, qui, la tua aria


che mi nutre e senza la quale


non potrei vivere,


non posso non respirare i tuoi colori


che ti circondano, come vestiti


sempre diversi,


e sentire l’odore delle tue piante, e della tua terra,


e con la mano sentire calda


la tua pietra, come testa d’un bimbo.



Claudio Damiani (San Giovanni Rotondo, 1957), da Il fico della fortezza (Fazi, 2012)