Ero Maddalena

Cinzia Demi

Cinzia Demi

Da “Ero Maddalena”
(Puntoacapo Editrice, Novi Ligure, 2013)
Dall’ascolto di una delle figure più controverse delle donne della Bibbia, nasce il poemetto “Ero Maddalena” monologo intimo e doloroso di una donna dei nostri giorni. Un lavoro di carne e sangue, di spirito e inconscio, che affronta le problematiche femminili della violenza e della fede nell’ottica della figura più vicina a Gesù, da lui stesso scelta quale compagna di viaggio per le sue missioni profetiche. Un’attualizzazione che forse mancava.
[…]
mi avvolgo nei miei capelli
come api nell’arnia
cenere e acqua nell’urna
ed è miele che cola dal pianto
se ti guardo città nel viale
squarcio di foglie impazzite
rinverdite al lamento
torno indietro
alla mela acerba che fu
e a quegli occhi di sirena
di donna sola
come il silenzio come la pena
***
è un nome che cerco
che esca da quella porta sbattuta
che mi si appiccichi addosso
come la creta
sul palmo e sul dorso
pesante delle sue mani
come la voce che grida
falena di schianto nel pianto
che accoglie la medesima
tortura la bestia oscena
che poi mi accarezza
mi tenta mi dice rimani