25 mag

Chiara Bernini

Chiara Bernini

Una domenica sera qualsiasi
Che mi metto sul divano senza niente in mano
Con tutte le cose vicine per non dovermi alzare
Cominciano a bruciarmi gli occhi (e sarà la luce di oggi)
Mi dico e mi giro e rigiro tutte le mie parole
Mi sposto gli oggetti addosso per non vedere
Che non sono stata io a volere e non volere
Che ho la testa fra le mani da quando ci sono
E che domani mi sembra già sbagliato.