Archivi categoria: Tino Villanueva

Così parlò Penelope

Tino Villanueva

Tino Villanueva

Con la libertà
è come con l’amore
Se quella che chiamiamo la felicità
dopo anni mi strappasse dal chiuso armadio
e mi dicesse: “Ecco ora lo puoi di nuovo!
Mostra quel che sai fare!”
Respirerò allora a fondo e allargherò le braccia,
mi sentirò giovane, pieno di ardore per la vita
oppure manderò solo odore di canfora
e le mie ossa scricchioleranno al ritmo di un estraneo
battito cardiaco?
Con la libertà è
come con l’amore
e con l’amore è
come con la libertà

Come aspetto

Tino Villanueva

Tino Villanueva

Desiderio delle tue mani chiare
nella penombra della fiamma:
sapevano di rovere e di rose;
di morte. Antico inverno.
Cercavano il miglio gli uccelli
ed erano subito di neve;
così le parole.
Un po’ di sole, una raggera d’angelo,
e poi la nebbia; e gli alberi,
e noi fatti d’aria al mattino.

Versi alla mano
a cura di Alfonso Maria Pluchinotta

Crocetti Editore 2004