Archivi categoria: Ndjock Ngana

Africa

Ndjock Ngana

Ndjock Ngana

Africa, Africa mia
Africa fiera di guerrieri nelle ancestrali savane
Africa che la mia ava canta
In riva al fiume lontano
Mai t’ho veduta
Ma del sangue tuo colmo ho lo sguardo
Il tuo bel sangue nero sui campi versato
Sangue del tuo sudore
Sudore del tuo lavoro
Lavoro di schiavi
Schiavitù dei tuoi figli
Africa dimmi Africa
Sei dunque tu quel dorso che si piega
E si prostra al peso dell’umiltà
Dorso tremante striato di rosso
Che acconsente alla frusta sulle vie del Sud
Allora mi rispose grave una voce
Figlio impetuoso il forte giovane albero
Quell’albero laggiù
Splendidamente solo fra i bianchi fiori appassiti
E l’Africa l’Africa tua che di nuovo germoglia
Pazientemente ostinatamente
E i cui frutti a poco a poco acquistano
L’amaro sapore della libertà.

Colui che tutto ha perduto

Ndjock Ngana

Ndjock Ngana

I
Risa di sole nella mia capanna
E le mie donne belle e flessuose
Eran palme alla brezza della sera
Scivolavano i figli sul gran fiume
Come morte profondo
E le mie piroghe lottavano coi coccodrilli
Materna, la luna s’univa alle danze
Frenetico e grave del tam-tam il ritmo
Tam-Tam di gioia Tam-Tam spensierato
Fra i fuochi di libertà
II
Poi un giorno, il silenzio…
Del sole i raggi parvero oscurarsi
Nella capanna d’ogni senso vuota
Le bocche rosse delle mie donne premevano
Le labbra dure e sottili dei conquistatori dagli occhi d’acciaio
E i figli miei lasciarono la quieta nudità
Per l’uniforme di ferro e di sangue
E più non ci siete, neppur voi
Tam-Tam delle mie notti, Tam-Tam dei miei padri
Le catene della schiavità han straziato il mio cuore!

Hitler è vivo

Ndjock Ngana

Ndjock Ngana

Hitler è vivo

Cìvìltà!

Civiltà delle civiltà lontane,

Civiltà trafitta dalle pallottole

Del tempo che passa,

Del tempo che trasforma e forgia,

Tempo della distruzione,

Dell’esperienza e del ricordo…

Ricordo gli aborigeni australiani,

Ricordo i polinesiani, gli egiziani e gli indiani,

Ricordo i cinesi, i pigmei, gli zulu e gli altri;

Ricordo l’Africa, l’America e l’Europa;

Tutti secoli di ricordi naufragati

In una pozzanghera vergognosa dì cecità voluta,

In un mare di avidità.

Civiltà!

Civiltàà dell’incivílt civile

Maturata su secoli di storia incivile!

Dove sono gli aborigeni?

Dove sono gli indiani d’America?

Dove sono gli indios del Sud America?

Gli eschimesi, i boscimani … ?

Cancellati dalla faccia della terra,

Perché la faccia della terra è civiltà,

Cancellati dalla cìvìltà?

Civiltà, civiltà,

Istituzione associale

Che con il pretesto della razza eletta,

Del diritto della furbizia sulla umanità,

Hai dato il diritto ad un porco

Di sputare su una capra

Perché è capra e non porco!

Ma che vantaggio c’è ad essere porco

Civiltà?

Civiltà,

Civiltà storica di una storia dimenticata

Chi rammenta

Quando uno specchio costava più dello smeraldo?

Chi rammenta

Quando la bibbia era più importante della terra?

Chi rammenta ancora la colonizzazione

Civiltà?

La civiltà trovò Hitler nel suo cammino

E lo uccise!

Ma non è forse stato Hitler

A sterminare gli indiani d’America

Per rubare la loro terra?

A deportare i negri

Per metterli nei campi di concentramento in America?

A prendere il potere in Cile?

A turbare la pace in Afganistan?

E poi chi c’è in Africa del Sud?

Chi c’è in Africa del Sud?

E qualcuno si illude di aver ucciso Hitler

Per portare sulla terra, un po’ più di civiltà.

Ma alla faccia di noi tutti,

Hitler è qui tra noi,

Più satanico che mai,

Più satanico di Hitler:

Lui aveva mostrato alla grande razza

Che cos’è soffrire;

Gli fece lezione sul diritto

Della forza bruta

Della forza delle armi,

Della forza che impone alle persone

Di pagare quando sono innocenti.

Ed essa ha imparato bene,

Ha creato la civiltà dell’amore sulla carta,

Civiltà delle leggi disuguali per la maggioranza,

Civiltà della pace che tutti inseguono,

Civiltà della morte uguale per tutti!

Civiltà che impariamo ad amare

Per necessità.

Civiltà, civiltà,

Quand’è che diventerai civile?

Oh civiltà!

Il sangue

Ndjock Ngana

Ndjock Ngana

Chi può versare
Sangue nero
Sangue giallo
Sangue bianco
Mezzo sangue?

Il sangue non è indio, polinesiano o inglese.

Nessuno ha mai visto
Sangue ebreo
Sangue cristiano
Sangue musulmano
Sangue buddista

Il sangue non è ricco, povero o benestante.

Il sangue è rosso
Disumano è chi lo versa
Non chi lo porta.

Prigione

Ndjock Ngana

Ndjock Ngana

Vivere una sola vita

in una sola città
in un solo Paese
in un solo universo
vivere in un solo mondo
è prigione.

Amare un solo amico,
un solo padre,
una sola madre,
una sola famiglia
amare una sola persona
è prigione.

Conoscere una sola lingua,
un solo lavoro,
un solo costume,
una sola civiltà
conoscere una sola logica
è prigione.

Avere un solo corpo,
un solo pensiero,
una sola conoscenza,
una sola essenza
avere un solo essere
è prigione.