Archivi categoria: Kum’a N’Dumbe

Lamento di una donna

Kum’a N’Dumbe

Kum’a N’Dumbe

Ha camminato sino alla nascita
attraverso le savane
le praterie in fiore
la foresta selvaggia e folta
le liane e le spine
che s’intrecciavano
all’eternità

Ti ho portato
per nove mesi durante i quali
il tuo corpo era il mio corpo
il mio calore ti covava
lontano dal freddo della notte
la mia freschezza ti ricopriva
da vicino
lontano dalla canicola
Ho visto il sole
dal suo grido celeste
è uscito il raggio della mia vita
inondando questo mondo di quella coltre
che ti è servita da specchio
Ti ho guardato
mi sono riconosciuta
vai, corri, vola
ed abbraccia l’universo
infinito e minuscolo
con le due mani
bevi alla fonte
la vita ti guarda
t’interroga
ti aspetta
vai, corri, vola
e mordi nell’abbondanza
Allontana le liane e le spine
schiaccia la vipera ed il pitone
sputa fuoco sul drago
e percorri il tuo cammino
attraverso le fiamme scatenate
perché esse mai ti toccheranno.

Attraversa il fiume dei coccodrilli
nuota sul dorso del caimano
prosegui la tua marcia verso la riva
e ti ho portato
per nove mesi per darti la vita
Il leone ruggisce nella selva
la pantera si aggira ondeggiando nella sua ronda
minaccia e spicca il salto dall’alto del suo trono
i maestri della giungla danzano
il loro macabro balletto.

Non ti ho portato per nove mesi
perché un giorno
tu servissi loro da esca

Angola
Ti abbiamo liberato
Matlala
Svegliati
Mozambico
Ti abbiamo liberato

Matlala
Svegliati
Zimbabwe
Ti abbiamo liberato
Matlala Svegliati
Namibia
Circonderemo
il mostro
Con passo sicuro
I soldati combattono
l’ultima battaglia
Matlala
Ascolta dunque
Il mostro agonizzante
che esala gli ultimi respiri
Dalle città e dai villaggi
Dalle bidonville e dalla macchia
Le tue sorelle, i tuoi fratelli
Raggiungono le fila
Matlala
Ascolta l’eco dei passi
L’assalto lo prepariamo
Contro
Il loro fortino
I mostri
di tutti i continenti
Accorrono
Fratello mio, fratello mio
Perché non mi rispondi
Fratello mio, fratello mio
Non senti la voce
La voce delle foglie
Sugli alberi

Ho attinto dell’acqua
dal fiume
L’acqua che ti accompagnerà
Ho alimentato le fiamme
Le fiamme che ti guideranno
Fratello mio, fratello mio
Perché non mi rispondi?

L’assalto finale
si avvicina di ora in ora
Unisciti a noi, Matlala
Perché gli Dei
Distruggano
Ciò che resta del mostro Perché l’inferno
Consumi
Il marciume fascista
Unisciti a noi Matlala
Perché una brezza
Soffi e spazzi via
La nausea del mondo.

Svegliati
Matlala
Svegliati
E guarda
O guarda
Il sole che abbaglia
I fili della libertà
All’alba della vita