Sperduto

Carl Sandburg

Carl Sandburg

Desolato e solo
tutta la notte sul lago
dove la nebbia e la foschia s’insinuano,
il fischio di un battello
chiama e implora senza fine
come un bimbo perduto
che piange e si lamenta
cercando il seno del porto,
gli occhi del porto.