Ebrietà

Boris Pasternak

Boris Pasternak

Sotto il salice avvinto dall’edera,
cerchiamo scampo all’intemperie.
Ci ripara le spalle un mantello,
intorno a te le mie braccia si avvincono.
Ma no. Le piante nel folto
non s’avvolgono d’edera, ma d’ebrietà.
Stendiamo, allora, questo mantello
sotto di noi in tutta la sua ampiezza.