Lenti sono in questi orti i progressi

Biancamaria Frabotta

Biancamaria Frabotta

Lenti sono in questi orti i progressi
e qualche volta incorreggibili
come laggiù è il filo delle montagne
o la crescita abnorme delle zucche
che a terra si propaga in un disordine di serpe.
Anche noi, dispersi nel corso sordo delle cose
dovremo cambiare verso al sonno.
Non si dorme dalla parte del cuore.
Biancamaria Frabotta (Roma, 1946), daDa mani mortali(Mondadori, 2012)