Le case vicino alla ferrovia (pensando a Hopper)

Baldo Meo

 

Baldo Meo

 

Rosso cupo o giallastre riposano al sole
e di lato hanno un piccolo orto,
con piante da frutto e fiori,
contornato da reti arrugginite.
La madre controlla i panni stesi,
la bambina gira in triciclo,
il sole è quasi al tramonto.
Un’auto ha appena parcheggiato.
*
Non posso non considerare
quello che rivela stamattina
un po’ di sole che batte
sul legno del pavimento.
Avrei voluto esistere
come un tronco, un torrente, una spiga –
qualcosa di vivo, ma non pensante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.