Il tuo cuore lo porto con me

Edward Estlin Cummings

Edward Estlin Cummings

Il tuo cuore lo porto con me
Lo porto nel mio
Non me ne divido mai.
Dove vado io, vieni anche tu, mia amata;
qualsiasi cosa sia fatta da me,
la fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato
perché il mio fato sei tu, mia dolce.
Non voglio il mondo, perché il mio,
il più bello, il più vero sei tu.
Questo è il nostro segreto profondo
radice di tutte le radici
germoglio di tutti i germogli
e cielo dei cieli
di un albero chiamato vita,
che cresce più alto
di quanto l’anima spera,
e la mente nasconde.,
Questa è la meraviglia che le stelle separa.
Il tuo cuore lo porto con me,
lo porto nel mio.

Il tuo ritorno sarà il mio ritorno

Edward Estlin Cummings

Edward Estlin Cummings

il tuo ritorno sarà il mio ritorno
i me stesso ti seguono, io solo resto;
un’effige d’ombra o che pare
(un quasi qualcuno ch’è sempre nessuno),
un nessuno, che, fino al loro e tuo ritorno,
passa perenne la sua solitudine
a sognare i loro sguardi aprirsi al tuo mattino
a sentire le stelle levarsi nei tuoi cieli:
quindi, nel nome misericordioso dell’amore,
non tardare più di quanto io privo di me
sopporti l’assenza dell’attimo in cui un altro
stringa fra le braccia la mia stessa vita che è tua
-quando paure, speranze, credi, dubbi, spariranno.
Ovunque e della gioia perfetta integrità siamo.

Lui fa

Edward Estlin Cummings

Edward Estlin Cummings

lui fa: mi fai sentire
lei fa: guarda che urlo
lui fa: solo una volta
lei fa: però,che bello
lui fa: mi fai toccare
lei fa: tu dimmi quanto
lui fa: ma tanto tanto
lei fa: allora fallo
lui fa: andiamo andiamo
lei fa: ma non lontano
lui fa: cos’è lontano
lei fa: dove sei tu
lui fa: potrei restare
lei fa: in quale maniera
lui fa: in questa maniera
lei fa: sì se mi baci
lui fa: mi potrei muovere
lei fa: è forse amore
lui fa: sì se lo vuoi
lei fa: così mi uccidi
lui fa: ma è la vita
lei fa: però tua moglie
lui fa: ora
lei fa: ooh
lui fa: che meraviglia
lei fa: continua dai
lui fa: oh no no no
lei fa: adesso piano

Più d’ogni cosa nel cielo

Edward Estlin Cummings

Edward Estlin Cummings

Più d’ogni cosa nel cielo
ti amo tanto (mio bel tesoro)
più di chiunque sulla terra e
mi piaci di più d’ogni cosa nel cielo
– sole e canti ti fanno festa se vieni
anche se l’inverno è ovunque
con tanto silenzio e tanto buio
niuno riesce a indovinare
(solo la mia vita) la vera stagione –
e se ciò che si chiama mondo avesse
la fortuna di udire quei canti (o di scorgere
quel sole che s’alza altissimo nel cuore
di qualcuno più che lieto ogni volta
che sei più vicino) tutti certo crederebbero
(tesoro mio bello) soltanto nell’amore