Invitami nel tuo sogno

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Invitami nel tuo sogno,
lasciami partecipare a questo film
in cui il tempo non ha forma e il desiderio si realizza.
Sogna un po’ con me e ti prometto
di essere la donna perfetta
per te, mentre vivi con gli occhi chiusi.
Ti bacerò con labbra di ciliegia,
doserò saggiamente passione e tenerezza
e all’alba me ne andrò senza fare rumore.

Il ponte

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Se mi dicono che sei dall’altra parte
di un ponte, per quanto strano sembri
che tu sia dall’altra parte ad aspettarmi,
io attraverserei il ponte.
Dimmi qual è il ponte che separa
la tua vita e la mia,
in quale ora scura, in quale città piovosa,
in quale mondo senza luce è questo ponte,
e lo attraverserò.

Un’altra porta girevole

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Si scopre che la vita non è solo spingere,
nè un gioco di fallaci illusioni.
Non bisogna perdersi entrando
in una porta girevole,
ma diffidare di tutti i rilessi,
e non credere a qualcosa solo perchè
l´immagine sembra vera.
Occorre trovare il punto preciso
dove caso e destino sono la stessa cosa,
il momento esatto in cui la porta
girevole ti offre l´uscita.

La torre

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Edifichiamo una torre di minuti,
accatastiamo i momenti in cui abbiamo potuto vederci,
parlare, sorridere, fare l´amore, accarezzarci
fino in fondo all´anima.
Ammucchiamoli con cura infinita,
perché non cadano,
questi secondi di limpida gioia
che ci hanno dato la pace e dolci lacrime.
Costruiamo un fragile grattacielo
che brilli al sole e resista alla pioggia.
La torre arriverà fino alle nuvole.
Però non innalzeremo mai al suo fianco un´altra torre
con tutti i minuti in cui non siamo stati insieme,
con i giorni perduti al di là del mare
e le notti trascorse ad abbracciare altri corpi.
Sarebbe insopportabile contemplare questa torre.
Rovescerebbe troppe volte l´universo.

Il bagno

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Vuoi che facciamo il bagno
assieme una volta ancora?
Possiamo di nuovo essere due corpi
bagnati e sorpresi,
e verificare che non mi fa male
che l’acqua ci separi.
Sentire che solo l’acqua si frappone
tra la tua pelle e me,
come dal principio dei tempi,
e questa certezza è dolce,
calda e luminosa.
Come mai lo è stata.

Quando andiamo incontro all’amore

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Quando andiamo incontro all’amore
andiamo bruciando tutti.
Portiamo papaveri sulle labbra
e una scintilla di fuoco negli occhi.
Sentiamo il sangue
pulsare nelle tempie, nell’inguine, nei polsi.
Diamo e riceviamo rose rosse
e rosso è lo specchio della stanza in penombra.

Quando torniamo dall’amore, appassiti,
disprezzati, con i sensi di colpa
o soltanto sopraffatti,
ritorniamo molto pallidi e freddi.
Con gli occhi sbarrati, i capelli invecchiati
e i globuli bianchi alle stelle,
siamo uno scheletro e la sua sconfitta.

Ma continuiamo a camminare.

Lussuria

Amalia Bautista

 

Amalia Bautista

 

Non può essere peccato questo darsi,
questo sfilarsi a precludere il nulla,
questo atto di fede.
Che nessuno pensi di venire da noi con un racconto
pieno di repressione e di negazioni.
Chi non percepisce la generosità
della mia pelle e delle tue mani
non deve parlare.