Neve sul grappa

Antonia Pozzi

 

Antonia Pozzi

 

O grande altare del Grappa, offerto
agli orizzonti
con il marmo bianco
della tua neve,
con le corone di roseti spogli – e i cipressi
che salgono lenti, per scale
di colli – ai tuoi fianchi –
o vasto monte aperto
sopra la terra
come le braccia di un eroe fanciullo
che in silenzio si dia
alla morte –
non dal sole,
ma dal tuo profondo cuore,
dal sangue
che il tuo cuore di roccia accolse
nasce il raggio
che ti fa luminoso nella sera –
e le nubi su te
lampade accese
alle soglie del cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.