Noi

Anne Sexton

 

Anne Sexton

 

Io ero avvolta in una pelliccia
bianca, e nera, e tu
me la togliesti e poi
mi adagiasti nella luce d’oro
dove mi hai incoronata
mentre dardi di neve
fioccavano di sbieco alla porta.
Quella spanna di neve cadeva
come una pioggia di stelle
in briciole di calcio,
e noi eravamo nei nostri corpi
(quella stanza che ci seppellirà)
e tu nel mio corpo
(quella stanza che ci sopravvivrà)
e dapprima con un panno
ti asciugai i piedi
perché ero la tua schiava
quando tu mi proclamasti principessa.
Principessa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.