siamo tutti una finzione

Anna Buoninsegni

Anna Buoninsegni

siamo tutti una finzione
siamo tutti nel Truman Show
pattuglie del Grande Fratello
identità di segnali impiantati
sottopelle
nella parte alta del pensiero
mentre ami oralmente il tuo boyfriend
mentre guardi il magrissimo comico occhialuto Wally Cox
se sei a Parigi e ascolti Edith Piaf
il curriculum digitale informa paziente
l’agenzia governativa
e ci puoi giurare
non ci puoi fare niente
dall’adolescenza
alla morte d’infarto
sarete insieme
zelantemente per sempre
l’unico modo per salvarsi è restare invisibili
far finta di non essere mai nati