PROFUGHI (Salaam Aleikum Europa)

Andrej Al-Asadu

 

Andrej Al-Asadu

 

Ci sono delle pietre come denti canini nei talloni
E sudore incrostato sotto le ascelle
Su cui mosche assetate si appiccicano
Proseguono avanti
A pregare con lo sguardo offuscato
Per almeno una fetta di pane secco
Che poi inzuppano nella pioggia
E la sfregano nel cuore
Per potere continuare avanti
Dove le colombe bianche
Parlano il latino con il cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.