I suoi occhi

Andrea Raos

Andrea Raos

Ha certezza di sentire la pioggia
e veri fiori spuntati dal fango
– che il sole ha seccato, ieri
e che domani perderanno consistenza
nel perdersi del niente che li regge –
un uomo fermo ad ascoltare un réfolo
di vento entrare amaro in questa tenda –
un abbraccio di cieli, un buio di
corvi che hanno nero anche il becco e già lo sguardo
nero come i suoi sogni?
Poesia contemporanea. Quinto quaderno italiano
Crocetti Editore 1996