La sua assenza, il suo mancare

Alida Airaghi

 

Alida Airaghi

 

La sua assenza, il suo mancare,
non imprimere il gesto nell’aria,
la voce nel silenzio; la traccia delle scarpe
sulla neve in giardino, il calco
della mano sul cuscino del divano.
E’ tutto cancellato,
divorato dal niente.
Così resto a pensare, cerco di ricordare:
com’era veramente la sua faccia
se mi guardava e tratteneva il fiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.