dove s’annida…

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

dove s’annida tutta nera
tremava nel ghiaccio del viso
supplica gelosa
fango declinato
nessuno ha interrotto il tuo pianto
ti sei introdotta
stupita
nello squarcio spietata
non potrai morire per la bocca
che gorgheggia
estremo dono perduto
pare un velluto nuovo
da ESAUSTO AMORE