di abitarti…

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

di abitarti girarti svegliare
l’età dei ventinove anni farti
il segnale quello all’angolo dell’occhio
nella vasca dell’appartamento sulle spalle
gonfiarmi dal sottopasso alla luce
strapparmi le ultime contese il ritegno
bianco treno setacciare i seni agitati
grandi di levigarti le labbra
ne ho fatto una sacra abitudine
meglio restare amici saperci
uguali appartenerci un po’ per pochissimo