Nebbia

Ahmad Shāmlu

Ahmad Shāmlu

Il deserto da un capo all’altro è ghermito dalla nebbia

La lampada del villaggio è celata

Una calda onda è nel sangue del deserto

Il deserto, stanco

Silente

Esausto

Nel caldo delirio della nebbia, trasuda lieve da ogni giuntura

“Il deserto da un capo all’altro è ghermito dalla nebbia

. [Parla con sé il viandante]

I cani del villaggio tacciono.

Velato nel mantello della nebbia arrivo a casa. Golkù non lo sa. Mi vedrà d’un tratto alla soglia, con gli occhi lacrimanti e col sorriso sulle labbra, dirà:

“Il deserto da un capo all’altro è ghermito dalla nebbia

… pensavo tra me che se la nebbia di questo passo fino all’alba fosse durata, i prodi dal loro nascondiglio sarebbero tornati all’incontro coi cari.”

Il deserto

da un capo all’altro

è ghermito dalla nebbia.

La lampada del villaggio è celata, una calda onda è nel sangue del deserto.

Il deserto – stanco silente esausto nel caldo delirio della nebbia, suda lieve da ogni giuntura.